Golden Goose Bambino 2016

“This is the only job in the world I’d happily do for free,” Sarri said of being coach. Others, of course, have claimed the same in the past, but very few have, literally, done it for free for more than a decade in the belief that one day they might hit the big time. And now, he has..

Senza di esso non conosceremmo così approfonditamente la storia dei dodici brani contenuto nell Gazich li tratta uno ad uno e li ha chiamati Dodici esercizi di ammirazione. A me sembra un bellissimo titolo. Lo stile è leggero, narrativo, non pedante, non specialistico, sono esercizi sì ma scritti con il cuore, ma un cuore competente.

Tutti questi numeri (e conti) saranno sul tavolo del Cda del Milan del prossimo 28 agosto. Di sicuro Fassone e Mirabelli stanno costruendo una squadra super competitiva, ma la tenuta dei conti va tenuta sotto controllo. L che Yonghong Li stia spingendo sull per rendere pi attraente l per futuri investitori, fermo restando che l dell (ipotizzata nel piano industriale di aprile per il prossimo anno) con questi conti sembra poco probabile.

Come una piazza come New York midi e lungoblu, nero, rosso, silver, celeste, cipria, rosapiume, paillettes, pelliccia, perline, lana, chiffon, denim, cristalli, organzalunghi abiti dritti. Vestaglie bordate di pelliccia. Bustier dalla gonna ad A.. Tra le cose migliori va menzionato un inedito senza titolo della durata di una quindicina di minuti (il video è raggiungibile dalla foto qui sopra), tetro ed incendiario ma allucinato dai sonagli impazziti di Thor Harris, con eccelso dialogo ritmico Puleo/Pravdica, cartavetro e detriti vari portati in dote dal canuto Westberg ( uomo di 365 anni così l definito Michael) ed il frontman ad interpretare come al solito la parte più umorale ed imprevedibile,regalando al macilento finale noiseuna serie di strascicati deliri elettrici oltre ad un sinistro lamento d E ancora lui, vero protagonista, a improvvisare uno sgradevole siparietto durante la non meno minacciosa Crawled strizzandosi più volte le parti basse e ravanando come un ossesso nei pantaloni, prima di lanciarsi in completo delirio da una parte all del palco violentando la sua Gibson Lucille (con sottofondo western tibetano). Uno spasso. Visto il tenore della performance, prima dell bis ( Mouth scaracchio noise con coda recitativa nel silenzio) qualche spettatore ha rilanciato in maniera non meno assurda i saluti del cantante a Ennio Morricone (!) e Fabrizio Modonese Palumbo (dei Larsen, torinese), aggiungendo alla lista i nomi di Roberto Maroni e di Mara Carfagna.

Lascia un commento